Home Attualità Esteri Cartelli messicani reclutano militari Usa come sicari
Cartelli messicani reclutano militari Usa come sicari

Cartelli messicani reclutano militari Usa come sicari

226
0

I cartelli messicani reclutano militari degli Stati Uniti come sicari.

 


Da: Russia Today

I cartelli messicani del narcotraffico reclutano personale militare degli Stati Uniti per commettere assassini su commissione. In cambio di denaro o droga, alcuni militari statunitensi lavorano come sicari e condivisono con questi cartelli le proprie esperienze.

"Abbiamo visto esempi negli ultimi anni che indicano che i soldati statunitensi si stanno sempre più dedicando a questo tipo di attività", sostiene Fred Burton, vicepresidente della compagnia privata Stradfor Global Intelligence, al portale FoxNews, che ha elaborato in merito un proprio reportage.

Secondo Burton, "è molto preoccupante che persone con addestramento militare specializzato ed esperienza di combattimento si siano associate ai cartelli".

Nel servizio vengono riportati vari casi di militari statunitensi coinvolti in cadi di narcoviolenze nel paese messicano. Uno di questi è la storia di Michael Apodaca, un giovane di 22 anni che è stato inquadrato nella base militare di Fort Bliss nella 11° Brigata di Artiglieria di Difesa Antiaerea quando è stato reclutato dal cartello di Juarez per attentare alla vita di Josè Daniel Gonzalez Galeana, membro di un cartello nemico, per 5.000 dollari.

Anche è stato presentato il caso di Kevin Corley di 29 anni, ex membro attivo dell'Esercito e primo tenente di Fort Carson in Colorado, che ha cospirato per commettere un assassinio per conto del cartello de Los Zetas. Gli furono promessi 50.000 dollari e cinque Kg di cocaina in cambio delle sue prestazioni.

La precisione militare con cui è stato condotto l'assassinio di Juan Guerrero Chapa (ex avvocato di 43 anni membro del cartello del Golfo) il 22 maggio scorso, in una zona residenziale di Fort Worth; è per le autorità statunitensi opera di militari degli Stati Uniti.

Secondo l'FBI, nell'aprile 2011 vi erano membri di almeno 53 bande nelle Forze Armate degli Usa, la necessità di reclutare soldati per unità di combattimento durante la guerra in Irak ha portato ad abbassare i requisiti per l'arruolamento, consentendo l'entrata di personaggi come Apodaca o Corley, segnala il giornale "The Huffington Post".

 


Fuente:http://actualidad.rt.com/actualidad/view/102185-carteles-mexico-eeuu-soldados-asesinos

(226)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti