Home Attualità Esteri TESTIMONIANZA DA ODESSA. STOP NAZI UKRAINE! (SERGHEI MARKHEL)

TESTIMONIANZA DA ODESSA. STOP NAZI UKRAINE! (SERGHEI MARKHEL)

418
0

CON L’UCRAINA ANTIFASCISTA! STOP NAZI UKRAINE!
Sabato 5 luglio 2014, presso la Casa Rossa di via Monte Lungo 2 a Milano, Lombardia, Italia, affollatissima iniziativa internazionalista sul tema della drammatica situazione in Ucraina con la partecipazione di Serghei Markhel, attivista del movimento ucraino di resistenza antifascista “Kulikovo pole” di Odessa, che ha portato la sua testimonianza diretta sul tragico rogo della Casa del Sindacato di Odessa dello scorso 2 maggio 2014. Un’analoga iniziativa dal titolo “Ucraina: dal golpe di Euromaidan ai pericoli di guerra” si era già recentemente tenuta al Palazzo delle Stelline di Milano. Nel corso della serata sono stati proiettati video e foto di documentazione e sono seguiti gli interventi di Luigi Tranquillino, Marcello Gentile, Deborah Besseghini, ecc.
Presso il cimitero militare tedesco del Passo della Futa nella zona della Linea Gotica, sulla strada che da Firenze porta a Bologna, tra le lapidi che ricordano le varie unità naziste, responsabili tra l’altro degli eccidi di Marzabotto e S.Anna di Stazzema, si trova anche quella dei collaborazionisti ucraini che combatterono a fianco dei nazisti. Oggi gli eredi di questi criminali, rappresentati da vari ministri dichiaratamente fascisti nel nuovo governo golpista ucraino di Kiev, stanno tentando di riportare indietro le lancette della storia di 70 anni (dimenticandosi della batosta presa a Stalingrado), instaurando un governo reazionario che ha scatenato la caccia agli ebrei, la distruzione delle sinagoghe, l’organizzazione di bande terroristiche armate, azioni squadristiche contro gli oppositori politici fino ad arrivare ai linciaggi ed all’assassinio (come accaduto ad Odessa), con la messa fuori legge dei partiti di opposizione non graditi ed il divieto di manifestare il 9 maggio, anniversario della vittoria sul nazifascismo. Questo sta accadendo con l’avallo di USA, NATO, CIA e UE e con lo sconcertante complice silenzio della maggior parte delle forze politiche (incluse quelle presunte di “sinistra”).
Un ringraziamento a Svetlana, la bravissima traduttrice.
Questo video è dedicato alla memoria di Nicolai Bujanov, partigiano sovietico di 19 anni di origine ucraina, caduto in combattimento nel luglio del 1944 nella zona di Cavriglia (Arezzo). In copertina il monumento che gli è stato dedicato a Mogilev-Podolsc (Ucraina).
Contro i fascisti di ieri e di oggi, ora e sempre Resistenza!
http://www.comunisti-italiani.it
http://www.marx21.it
http://www.pandoratv.it

(418)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti