Home Cultura 25 APRILE: La festa di tutti… o quasi

25 APRILE: La festa di tutti… o quasi

841
0

25 APRILE: LA FESTA DI TUTTI… O QUASI


Roma, 25 aprile 2012

Il corteo della Festa di Liberazione sfila per Roma.


Servizio a cura di Simone Bucci


La convocazione della manifestazione

E’ noto a tutti il rigurgito fascista che in città ha colpito iscritti Anpi a Casalbertone, giovani del teatro occupato ad Ostia, giovani del Pd in IV municipio, studenti del Righi.La città di Roma deve dire no allo squadrismo e alle aggressioni, così come deve dire no all’attacco alla Costituzione portata avanti attraverso la “ riforma del lavoro”, delle pensioni, dello stato sociale che mina i diritti fondamentali per i quali la Resistenza ha lottato e per i quali hanno dato la vita 45.000 persone.

L’Anpi di Roma fa appello a tutte le forze democratiche e antifasciste, ai partiti, ai sindacati, alle associazioni, al movimento della città e della provincia affinché si dia forza ad una manifestazione capace di dare una risposta, chiara e visibile.
Mercoledì 25 Aprile ore 9.30 concentramento al Colosseo.
La manifestazione si concluderà a P.ta San Paolo (lato lapidi) con interventi dal palco di partigiani, rappresentanti del Coordinamento Antifascista Romano, degli studenti, dei lavoratori, della società civile.
Al termine eventi musicali

Anpi Provinciale Roma e Lazio


Anpi, le corone di Comune e Regione? Se ne sono dimenticati

"'Perche' non ci sono?''. Cosi' il presidente dell'Anpi Roma, Vito Francesco Polcaro, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano dove fossero le corone d'alloro del comune di Roma e della Regione Lazio, dal momento che al fianco del palco a Porta San Paolo, allestito per consentire ai rappresentanti dell'Anpi gli interventi nel corso della manifestazione per celebrare il 25 aprile, unica corona presente e' quella della Provincia di Roma.

Ironicamente Polcaro ha ipotizzato una dimenticanza. ''Se ne sono dimenticati'', ha detto. Nel corso degli interventi dal palco, unica istituzione ringraziata per aver consentito la manifestazione e' stata la Provincia di Roma.


25 aprile: a Roma torna il corteo dei partigiani. Ma senza Istituzioni
 

(ASCA) – Roma, 25 apr – Il corteo della 'discordia' alla fine si e' fatto e senza le Istituzioni. Il 25 Aprile nella Capitale e' scivolato via su due binari paralleli: le celebrazioni ufficiali e solenni con protagoniste le Istituzioni e la 'marcia' dei partigiani dell'Anpi sulla Capitale. Dall'Arco di Costantino a Porta San Paolo per celebrare la Liberazione, 'liberi' dai rappesentanti degli Enti Locali. I partigiani e le loro associazioni questa mattina hanno sfilato per le vie della citta', ''per ricordare la Resistenza e dire no a fascismi vecchi e nuovi'', ma le polemiche dei giorni scorsi che hanno coinvolto il sindaco di Roma, Gian ni Alemanno, e la Governatrice del Lazio, Renata Polverini, non si sono placate, al contrario se possibile, potrebbero crescere di intensita' nelle prossime ore, vista la mancata presenza oggi della Polverini. Un 'tira e molla' che questa mattina ha animato il corteo, diviso sull'opportunita' della partecipazione, seppur breve, della Governatrice. Discussioni animate, faccia a faccia tra pro e contro Polverini. Un 'duello' che si e' concluso con la rinuncia della Governatrice. ''La Polverini non rappresenta affatto le istituzioni'', l'opinione di molti manifestanti.

Un'assenza in un primo momento giustificata da impegni istituzionali che, col passare dei minuti, si e' trasformata in 'problemi di sicurezza'.

''Non ho sentito personalmente la Polverini relativamente al fatto che non sia venuta alla manifestazione. In un primo momento mi hanno detto che non sarebbe intervenuta per motivi istituzionali, successivamente mi e' stato riferito per motivi di ordine pubblico'' ha spiegato il presidente di Anpi Roma, Vito Francesco Polcaro, precisando che ''ormai e' tardi, mi sento di rassicurare Polverini: sono fermamente convinto che non ci sarebbe stato alcun problema''.

Quanto a possibili contestazioni minacciate da alcuni centri sociali contro la Presidente, Polcaro ha risposto di occuparsi della sua associazione e che ai centri sociali aveva detto che ''quella di oggi era una manifestazione di festa e di popolo''.

Altro possibile elemento di attrito tra l'Anpi e gli enti locali di centrodestra, la mancata presenza delle corone di alloro.

''Perche' non ci sono?'' si e' domandato ironicamente Polcaro a chi gli chiedeva dove fossero le corone d'alloro del Comune di Roma e della Regione Lazio, dal momento che al fianco del palco a Porta San Paolo, allestito per consentire ai rappresentanti dell'Anpi gli interventi nel corso della manifestazione per celebrare il 25 aprile, l'unica corona presente era quella della Provincia di Roma. Ironicamente Polcaro ha ipotizzato una dimenticanza. ''Se ne sono dimenticati'', ha detto sorridendo.

(841)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti