Home Attualità Lavoro SEBY MIDOLO
SEBY MIDOLO

SEBY MIDOLO

37
4
tags:

Comment(4)

  1. Partiamo da quello che la stragrande maggioranza dei commentatori non hanno detto sui risultati elettorali. Ci sono stati 450.000 elettori che non hanno più votato per i partiti che avevano sostenuto alle precedenti tornate elettorali: 200.000 han votato Grillo, gli altri 250.000 hanno disperso il voto in una miriade di liste civiche che erano sulle schede elettorali di tutti i comuni.nnQueste civiche erano, perlopiù, liste civetta di Pdl, Lega, ma anche del PD. Significa che gli elettori, anche a causa del sistema elettorale, sono voluti restare dentro lo schema bipolare. Solo che non se la sono sentita di votare per i partiti tradizionali e ciò, soprattutto nel centrodestra, ha determinato un vero e proprio terremoto che spesso ha fatto vincere il centrosinistra per assenza dell’avversario.nnnIl centrosinistra, dunque, conquista un numero schiacciante di comuni rispetto al centrodestra. Non il Pd, il centrosinistra. Il partito più grande della foto di Vasto, infatti, non riesce sempr

  2. Ieri sera tutti i prfoili facebook della 'sinistra alternativa' italiana inneggiavano alla vittoria della socialdemocrazia francese e alla sua componente di sinistra in Grecia. In taluni casi coprivano di insulti il KKE per il mancato 'salto in avanti' visto tutto il malessere sociale che c'è in Grecia, individuando nel 'settarismo' del KKE la ragione del mancato 'salto in avanti'.nn nnC'è chi – Paolo Ferrero- ha addirittura usato parole come omofobia e nazionalismo per definire il KKE.nn nnOggi, dopo le elezioni amministratve italiane, gli stessi profili hanno iniziato uno sciopero del pensiero e della parola, ad eccezione di alcuni che valorizzano questo o quel buon risultato di Pdci, Prc e della Fds nel suo complesso, casi rari: ci si concentra sul filetto d'erba (ammosciato) rinunciando a vedere la gigantesca prateria che si ha d fronte, il proprio flop politico o, meglio, il flop politico di una determinata proposta politica.nn nnIn Italia c'è Malessere sociale? Si, in questo si è

  3. Cosa sta succedendo in Siria non è facile da raccontare, neanche dopo esserci stato di persona, come è accaduto a me qualche giorno fa. Come difficile è pronosticare cosa accadrà nelle prossime settimane, ovvero rispondere alla domanda più inflazionata al momento: come andrà a finire? Una cosa però è facile da dire, ancora una volta – come in Iraq prima e in Libia pochi mesi fa – stiamo assistendo, anzi subendo, una vera e propria operazione di disinformazione e di manipolazione mediatica. Ancora una volta i media diventano uno strumento di guerra, al servizio di stati maggiori che attraverso questi giustificano e promuovono fra l’opinione pubblica bombardamenti e occupazioni.nn nnArrivando a Damasco, via Amman (l’altra alternativa è il Cairo) visto che gli aeroporti europei hanno chiuso i loro scali ai voli diretti in Siria, si viene subito colpiti da una atmosfera ovattata. Il vociare caotico che da sempre caratterizza strade piazze e mercati di Damasco sembra essere scomparso, lasci

  4. Una giovane ragazza é morta, un'altra é ora in fin di vita, altri sette studenti feriti: l'attentato alla scuola Falcone e Morvillo di Brindisi é un atto orrendo e tragico. Siamo di fronte ad un episodio che segnala un livello di degrado e di barbarie che non credevamo possibile, ma evidentemente alla ferocia delle tante centrali criminali che insanguinano il nostro paese non c'é limite. Si parla già di matrice mafiosa, anche se non si esclude nessun'altra ipotesi. Ma se questo é potuto accadere, se oggi è il luogo simbolo della nostra convivenza civile, la scuola, il luogo dove i nostri ragazzi hanno diritto a vivere sereni per crescere e costruire il loro futuro, ad essere colpito, allora vuol dire che c'é qualcuno che ha già deciso che questo nostro disgraziato paese non deve avere un futuro, non deve sperare, non può liberarsi dalle ipoteche e dai ricatti di chi pretende di mantenere un dominio fondato sui crimini e sulla morte.nnCi chiediamo con sgomento quale disegno si celi diet

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti