Home Attualità MICHELE SANTORO : Fuori i burocrati dalla TV – con sottotitoli

MICHELE SANTORO : Fuori i burocrati dalla TV – con sottotitoli

510
0

FUORI I BUROCRATI TRISTI DALLA TV

Intervento di Michele Santoro sulla riforma della RAI


Roma, 14 giugno 2011

Conferenza stampa congiunta di Michele Santoro e Maurizio Landini per presentre il progetto “’Tutti in piedi’”, proposta simile all’altro esperimento di Santoro “RaiPerUnaNotte” che inserisce nel contesto più ampio della festa della Fiom che avrà luogo a Bologna dal 16 al 19 giugno. Oltre a Michele Santoro condurranno anche Vauro e Serena Dandini. Ma la lista dei nomi noti al grande pubblico, anche se ancora ufficiosa, è lunga. Sono attesi il vicedirettore del Fatto quotidiano Marco Travaglio, il pm Antonio Ingroia e la giornalista Rai Elisa Anzaldo, che lo scorso 24 maggio ha deciso di lasciare il Tg1 perché ritiene faziosa la direzione di Augusto Minzolini. Non mancherà nemmeno la musica con Daniele Silvestri e i Subsonica, oltre all’ ironia del comico Max Paiella e un contributo video di Maurizio Crozza. Durante la conferenza stampa Santoro va briglia sciolta e non risparmia critiche e suggerimenti. Chiarisce di aver apprezzato molto, come tutta la sua squadra, le lusinghe de La Sette, ma frena, dicendo che vista l’eta e l’esperienza acquisita nella sua carriera, vorrebbe lasciarsi “due anni d pazzo”, in cui provare i nuovi media e dimostrare in questo modo il tramonto di fatto del dupolio televisivo. ” Mi piacerebbe, visto il mio curriculum, candidarmi a direttore generale della RAI” dice anche Santoro, per far tornare la televisione nelle mani e nelle menti di autori competenti, e cacciare finalmente “partiti e tristi burocrati” dall’azienza di servizio pubblico un tempo migliore in Europa. ” Chiamerei Grillo, Corrado e Sabina Guzzanti…darei più spazio a serena Dandini, Milena Gabbanelli, chiunue sia competente e gradito al pubblico” continua il conduttore. Che, sembra ormai certo, venerdi 17 giugno, ripeterà il successo di RaiPerUnaNotte, avvalendosi anche questa volta oltre che della popolare testata web ” CurrentTV” della collaborazione sinergica di tutti i network della rete che vorranno aderire all’iniziativa rilanciandola in diretta o in differita, dimostrando altresi che un’ ottima televisione può essere fatta anche sul web, a costi minimi, senza che la qualità o il pubblico gradimento ne risentano, purchè ci si avvalga di professionisti seri e collaudati.

(510)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti